All’ospedale di Novara bio-banca per i tumori del cervello

– L’ospedale di Novara, insieme al San Raffaele di Milano, sarà il protagonista del primo progetto italiano di bio-banca, ovvero la banca dei tessuti neoplastici del sistema nervoso centrale. Finanziata con oltre 100 mila euro nei prossimi tre anni dalla Fondazione Banca Popolare di Novara, servirà da base per la creazione di una rete che cercherà di sviluppare cure personalizzate per i tumori del cervello.
L’iniziativa è partita dal dottorFederico Roncaroli, neuropatologo a Manchester, che ha coinvolto il prof. Pietro Morti, neurochirurgo del San Raffaele e le corrispettive figure professionali del ‘Maggiore’ di Novara, ovvero l’anatomopatologo prof. Renzo Boldorini e il neurochirurgo dott. Gabriele Panzarasa.
Al progetto, che prevede la realizzazione di protocolli standardizzati per la conservazione dei tessuti cerebrali, hanno dato la loro adesione di massima i centri di Torino, Padova,Brescia, Bologna, Vicenza.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here