Anfov e Uncem presentano un libro con domande e risposte sul 5G che verrà donato a tutti i Comuni d’Italia

È stato presentato questa mattina, con un evento online su zoom, il primo dossier in Italia composto da domande e risposte sul 5G, la nuova tecnologia per le comunicazioni veloci che si sta diffondendo, rivolto in particolare a Sindaci e Amministratori degli Enti locali.

Il volume si intitola “5G. Una passeggiata informata nella nuova tecnologia di telefonia cellulare”  e verrà inviato a tutti i Comuni d’Italia da Uncem e Anfov che lo hanno realizzato.

I testi delle FAQ sono del Prof. Ing. Nicola Pasquino, docente di misure elettriche ed elettroniche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Con Pasquino, stamani, sono intervenuti Umberto De Julio, Presidente Anfov, Antonello Angeleri, Segretario Anfov, e Marco Bussone, Presidente Uncem.

Da anni sui territori, Uncem e Anfov lavorano per far crescere nuova consapevolezza rispetto alla digitalizzazione, al superamento delle sperequazioni, alla necessità di vincere il digital divide. Questo “per aumentare la forza e la determinazione del “capitale umano” che agisce sui territori”.

“Ci stiamo lavorando intensamente – spiegano De Julio e Bussone – Non basta infatti ottenere infrastrutture. Dobbiamo lavorare per migliorare conoscenza e competenza. In tutti i campi. E in particolare in questa sfera complessa e avvincente che riguarda il digitale. Che passa anche dal 5G. E cosa sappiamo del 5G? Facciamoci la domanda. Tra Sindaci, tra Consiglieri comunali. E non solo. Facciamola ai concittadini. Prendiamo dunque quello che sappiamo e proviamo ora a scoprirne di più. Lo facciamo in un itinerario di 14 domande e risposte, nel bignami che presentiamo giovedi da tenere sulla scrivania. Da studiare. Ci guida nel percorso uno dei massimi esperti in Italia e in Europa di reti, di 5G. È il prof. Pasquino, che ringraziamo per la determinazione e per l’impegno. Risposta dopo risposta ci formiamo e mettiamo ordine, componiamo un mosaico di consapevolezza e di opportunità che riguardano tutti i territori, tutte le zone montane, le aree rurali, i borghi così come le città. Il 5G è una tecnologia dell’Italia che riparte. E proprio per questo dobbiamo, vogliamo conoscerla meglio”.

Per info consultare il sito dell’Anfov, link qui

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here