Arti performative, sulle orme di Pina Bausch

Sabato (dalle 9,30 alle 12,30 presso l’ex caserma Passalacqua di Novara) Julie Anne Stanzak terrà una conferenza teorico-pratica incentrata sull’opera di Pina Bausch, icona tedesca ed europea del teatro-danza, rievocata attraverso la testimonianza diretta della danzatrice e l’intervento di Hirohiko Soejima, professore di germanistica e storia della danza tedesca all’Università di Tokyo.

Julie Anne Stanzak, danzatrice del Tanztheater Wuppertal è stata invitata da Associazione Didee e Associazione Oltre Le Quinte nell’ambito del progetto europeo ‘DEA – Diversità E Arti performative per una società inclusiva del terzo millennio’. DEA è un progetto multidisciplinare e trasversale che mira ad accrescere il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini con fragilità, attraverso le arti performative di comunità.

In quest’ottica, la conferenza non sarà solo una lezione magistrale su Pina Bausch, ma anche un’occasione per facilitare lo scambio di buone pratiche in ambito di lavoro corporeo con gruppi di persone che presentano fragilità di vario tipo. Julie Stanzak ha infatti maturato negli ultimi anni una solida esperienza nel lavoro coreutico con questo tipo di beneficiari. L’invito a partecipare è rivolto a tutti: danzatori, amatori, entusiasti della danza, lavoratori del settore sociale che vogliono esplorare nuovi approcci metodologici alla fragilità.

Sono ormai svariati anni che la Fondazione Pina Bausch porta avanti il progetto JOIN! The Nelken-Line, con l’obiettivo di creare una rete di città dove questa semplice sequenza danzata raccoglie persone di diverse provenienze, età e abilità attorno all’ideale che danzare insieme si può: ora anche Novara entrerà a far parte di questa rete, con due momenti. Il laboratorio di sabato è il primo evento, mentre il secondo sarà costituito da una performance pubblica pubblico il 22 settembre,  giorno in cui Novara ospiterà la Nelken Line, coreografia itinerante tratta dallo spettacolo Nelken (“garofani”)  della intramontabile coreografa tedesca Pina Bausch.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here