Atc, Ferrari: «Ognuno rispetti gli impegni»

«La fiducia della Regione – e quella mia personale – nei confronti del presidente dell’Atc Piemonte nord Giuseppe Genoni non è in discussione. Ma ciascuno deve mantenere fede agli impegni assunti e sottoscritti».

Riassume così l’assessore regionale al welfare e alla casa Augusto Ferrari (nella foto) la propria posizione dopo il voto del consiglio comunale di Novara che, con l’approvazione di un ordine del giorno proposto dal Movimento Stelle ma votato da tutta la maggioranza che sostiene il sindaco Canelli, ha sancito la sfiducia nei confronti del vertice dell’azienda pubblica delle Case Popolari.

«Genoni – spiega l’assessore Ferrari – sta affrontando con impegno una situazione molto complessa, frutto di molti anni di disattenzione, che non poteva essere più tollerata. Per questo il mio assessorato ha voluto fin dall’inizio della legislatura riordinare completamente questa realtà. E lo abbiamo fatto in profondità».

«Capisco bene – aggiunge – anche la difficoltà del Comune di Novara che deve gestire le conseguenze sociali del risanamento dell’Atc»

«È per questo – conclude Ferrari – che abbiamo definito tutti insieme un percorso, quello che prevede i tavoli di verifica delle situazioni di morosità, che per me resta la strada maestra. Anzi: l’unica strada. Un percorso che tutti si sono impegnati formalmente a concludere entro il mese di marzo. A questo impegno bisogna mantenere fede, così come a tutti gli impegni di carattere finanziario che discendono dal rapporto reciproco tra comune e Atc. E analogamente devono proseguire e completarsi i numerosi cantieri aperti per le manutenzioni, quelli che anche il presidente Chiamparino ha recentemente visitato».

Quindi, la road map disegnata da Ferrari è chiara: Genoni torni ai tavoli sulle morosità, il Comune versi all’Atc i soldi che deve, si proseguano gli interventi di manutenzione.

Ma è ormai chiaro a tutti che la questione dell’edilizia residenziale pubblica sarà, almeno sul territorio novarese, uno dei temi più caldi della prossima campagna elettorale per le regionali

Ettore Colli Vignarelli

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here