Atl, bilancio e nuovo Cda approvati all’unanimità

Consenso totale sull’attività del passato e sul bilancio (per altro chiuso con un attivo di quasi 28 mila euro) e consenso totale sul Cda (e sulla presidenza) che gestirà l’Atl di Novara per i prossimi tre anni: l’assemblea dei soci si è espressa all’unanimità su tutto.

Del resto, i risultati ottenuti in questi anni dall’Atl sotto la guida di Maria Rosa Fagnoni (nella foto), che non si è mai risparmiati (oltre al fatto che la sua carica non prevede compensi) sono sotto gli occhi di tutti: 2 milioni e mezzo di presenze dal 2014, che hanno generato un indotto di 270 milioni di euro per il Novarese. Il tutto senza la presenza di un direttore (e quindi già con un consistente risparmio…) e con l’impegno di tutto lo staff di Fagnoni.

Il nuovo Cda è formato da Maria Rosa Fagnoni (che verrà in un secondo tempo confermata come presidente), Raffaella Afferni (designata dalla Regione), Renzo Norbiato (indicato dalla Provincia), Maurizio Comoli (Camera di Commercio), Merville Ferrari (Galliate e Pro Loco).

Tutto bene, dunque? Sì, almeno per il momento. Sul futuro si addensano però nubi minacciose, quelle di chi vorrebbe una unificazione tra Atl Novara e Distretto dei Laghi, indifferente al fatto che si tratta di due tipi di turismo completamente differenti e che necessitano di azioni promozionali differenti.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here