Bambini bielorussi in visita alla Sarpom

Anche quest’anno Sarpom ha contribuito all’organizzazione del soggiorno terapeutico per i bambini bielorussi, vittime innocenti – ancora a distanza di tanti anni – del fall-out radioattivo conseguente all’incidente avvenuto presso la centrale nucleare di Chernobyl nel 1986.

Il soggiorno dei ragazzi è organizzato dall’Associazione “Noi con Loro” di Trecate che dal 1999 si occupa del progetto di accoglienza a scopo terapeutico per il recupero fisico e psicologico dei giovani bielorussi.

«I ragazzi bielorussi – sottolinea Enrico Colombo, capogruppo dell’associazione– sono ospitati presso famiglie di Trecate, Cerano e Romentino. Si tratta di un gruppo di bambini che necessitano di essere risanati dalla radioattività assorbita nel loro paese. La nostra associazione li accoglie organizzando per loro una serie di attività e non possiamo che essere grati alla raffineria per la disponibilità e l’aiuto che annualmente dimostra verso il nostro progetto».

La raffineria Sarpom la settimana scorsa ha dato il benvenuto in raffineria ai bambini bielorussi che – nell’ambito delle tante attività di tipo ricreativo, sportivo, culturale, dei soggiorni al mare e in montagna organizzati dall’Associazione “Noi con Loro” – si sono così avvicinati anche al mondo dell’energia e, contestualmente, alla cultura della sicurezza e all’impegno di salvaguardia dell’ambiente

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here