Baseball: Giovaninetti risponde a Spataro (Athletics)

Le polemiche nate non appena si è saputo che il progetto della Cittadella dello sport, che interesserà tutta l’area sportiva della zona di viale Kennedy, prevedeva l’abbattimento dello stadio del baseball hanno lasciato strascichi importanti.

Infatti, da un lato gli amanti del ‘batti e corri’, le due società novaresi (Athletics Novara, erede del glorioso Novara Baseball) e Porta Mortara, e dall’altro l’amministrazione comunale. E poi polemiche anche tra le due società.

E’ bastato che Filippo Spataro, ds Athletics, affermasse in un’intervista che «il Porta Mortara è nato per fare un dispetto a Beppe Guilizzoni (padre del baseball Novarese, ndr)» per far insorgere molti che sono stati gli artefici della nascita del Porta Mortara.

Per tutti, interviene Alberto Giovaninetti (nella foto): «Non posso non intervenire di fronte a questa sciocchezza. Ho sentito anche molti dei fondatori della società nata nel dicembre 1979 e la risposta unanime è stata: “Ma Spataro non sa di cosa parla”»

«Forse – aggiunge Giovaninetti – è meglio che Pippo si domandi come mai il Baseball Novara ha dovuto cambiare per tre volte ragione sociale e nell’ultimo decennio nei roster di IBL i giocatori di Novara sono quasi inesistenti. O forse la domanda se l’è posta ma è la risposta che è difficile da accettare. Nella sventurata ipotesi che, dopo il campo da softball di S.Rita, anche il “Provini” venga smantellato penso che si dovrebbe ringraziare invece di denigrare chi, 40 anni orsono, ha percorso altre strade riuscendo a realizzare (senza nessun contributo) 3 campi e un’area sportiva invidiabile. Adesso posso rientrare nel mio ruolo di “pensionato” in tutti i sensi. E concludo con un w il baseball, w il softball».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here