Boss della ‘ndrangheta scarcerato e subito riarrestato a Novara

I carabinieri di Novara, in collaborazione con la Squadra Mobile, a seguito di segnalazione dei carabinieri del Nucleo investigativo di Bologna, hanno arrestato Domenico Paviglianiti, 58 anni, esponente di spicco della cosca ‘ndranghetista dei Paviglianiti.

L’uomo era così stato scarcerato due giorni fa dal carcere di Novara (era detenuto dal 1996) , dopo la rideterminazione della pena dell’ergastolo, ridotta a trent’anni, da parte del Gup di Bologna. Ma un successivo ricalcolo (una delle condanne passate in giudicato comprese nel cumulo si riferiva in realtà a fatti commessi dopo l’estradizione concessa dallo stato spagnolo) rideterminava un nuovo cumulo di pene e un nuovo ordine di carcerazione.

Paviglianiti è stato arrestato in un b&b del Novarese. Tra gli omicidi di cui è stato ritenuto colpevole, ce n’è uno commesso a Varallo Pombia: il 16 giugno del 1989 Antonio Pacileo venne freddato da alcuni copi di pistola alla testa. Paviglianiti venne ritenuto il mandante del delitto e condannato.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here