Caltignaga, uccide la moglie e cerca di togliersi la vita

NOVARA, 12 APR – Da tempo in quella casa di Caltignaga in via Asilo 6 la situazione era molto complicata, con marito e moglie malati e soprattutto lui, Alberto Porrazzo, 88 anni, che non riusciva più a reggere la situazione. Più volte aveva detto che era meglio farla finita, ma sembravano vaneggiamenti di un uomo sotto stress.

Questa sera, venerdì,  invece ha messo in atto i suoi propositi e ha deciso di farla finita: prima ha scritto alcune righe ai figli, in cui spiegava il suo gesto e chiedeva di perdonarlo; poi ha impugnato un coltello da cucina e ha ucciso la moglie, Clementina Spada, di un anno più giovane. Infine ha rivolto l’arma contro se stesso e si è ferito al torace e alla gola, ma non ce l’ha fatta a uccidersi: è stato soccorso dal 118 e portato in codice rosso all’ospedale di Novara. E’ grave ma dovrebbe cavarsela.

Per Clementina Spada, invece, non c’è stato niente da fare. I sanitari del 118 hanno fatto di tutto per rianimarla ma invano.

A quanto pare in paese molti erano a conoscenza della difficile situazione familiare, una coppia affiatata ma che non ha saputo reggere al peso delle malattie.

Questa sera un vicino (erano circa le 22) ha sentito gridare e ha immaginato che potesse essere accaduto qualcosa di grave: ha dato l’allarme ai carabinieri e questi a loro volta hanno avvisato il 118. Ma tutto si era ormai compiuto.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here