Caos-Coccia, M5S: «Campagna denigratoria contro la presidente Manfredda»

I problemi della Fondazione Coccia? Per il gruppo consiliare del Movimento 5Stelle tutto sta nella «guerra che è scoppiata tra istituzioni» e nella «campagna denigratoria che si è scatenata contro la presidente del Cda Carmen Manfredda».
È la consigliera 5Stelle Paola Vigotti ad aver approfondito la questione: «A noi sta a cuore il Teatro Coccia – ha detto – Ci interessa che funzioni e siamo molto preoccupati per quel che sta accadendo. Lanciamo un appello affinché vengano appianate queste liti».
Nel frattempo hanno presentato una serie di interrogazioni (simili a quelle del Pd di gennaio: «E infatti chiederemo che tutte vengano discusse in un unico blocco») che mettono al centro il nuovo statuto della Fondazione approvato, con la sola astensione dei pentastellati, dal consiglio comunale a luglio.

“Uno documento – ha detto Vigotti – illegittimo, perché la proposta doveva venire dal Cda, come previsto dal vigente statuto; mai fatto registrare dalla Prefettura (come vuole la legge) anche se sono passati sei mesi; firmato presso un notaio milanese, con un costo ben al di sopra di quanto si sarebbe pagato a Novara; e con una serie di dichiarazioni false».

«In ogni caso siamo assolutamente insoddisfatti della commissione di oggi – ha concluso Mario Iacopino – e ne chiederemo un’altra».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here