Celebrato l’anniversario di fondazione della Gdf

Oggi, mercoledì, nei locali sede della caserma del Comando provinciale di Novara della Guardia di Finanza, è stato celebrato il 247° anniversario della fondazione del corpo.

Per l’occasione, il comandante provinciale, col. Antonio Gorgoglione, ha ricordato «l’impegno profuso a favore della cittadinanza in occasione della pandemia Covid: la Gdf non è solo il corpo di polizia economico-finanziaria».

Per quanto riguarda i compiti specifici, il comandante ha sottolineato «la particolare attenzione che si deve porre, ora che il sistema economico prova a ripartire, a possibili infiltrazioni della malavita organizzata nelle attività lecite, con capitali illegali iniettate nel mercato. La Guardia di finanza è sentinella di legalità».

Il col. Gorgoglione

Ecco alcuni dati riferiti all’attività delle Fiamme gialle nel corso del 2020.

  • Ha eseguito 3.913 controlli per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia, nonché 1.685 interventi ispettivi e 122 indagini delegate dalla magistratura ordinaria e contabile per contrastare le infiltrazioni della criminalità economica e organizzata nel tessuto economico e sociale
  • Sono stati scoperti 27 evasori totali, ossia esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti all’Amministrazione finanziaria (molti dei quali operanti attraverso piattaforme di commercio elettronico) e 78 lavoratori in “nero” o irregolari.

Sono stati eseguiti, inoltre, 711 interventi ispettivi e 59 indagini delegate dalla magistratura, che hanno portato alla denuncia di 13 soggetti per reati fiscali.

Il valore delle proposte di sequestro nella passata annualità per reati in materia di imposte dirette e IVA tuttora al vaglio delle competenti Autorità Giudiziarie ammonta a 9.160.462 euro.

  • Nel corso del 2020 la Guardia di Finanza ha dedicato una particolare attenzione agli illeciti in materia di spesa pubblica: 53 sono gli interventi complessivamente svolti a tutela dei principali flussi di spesa, dagli appalti agli incentivi alle imprese, dalla spesa sanitaria alle erogazioni a carico del sistema previdenziale, dai fondi europei alla responsabilità per danno erariale.
I vertici della Gdf novarese

Le frodi scoperte dai Reparti in danno della spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria sono state pari a 85.747 euro, con un numero di soggetti denunciati complessivamente pari a 8.

Si tratta di attività che hanno quasi sempre una ricaduta sul versante erariale, nell’ambito del quale sono stati segnalati alla Magistratura contabile danni per 30.614.428 euro, a carico di 22 soggetti.

  • Sul fronte della tutela del mercato dei capitali, l’impegno profuso nel 2020 si è concretizzato nell’esecuzione di 2 interventi in materia di riciclaggio e auto-riciclaggio da cui è scaturita la denuncia di 2 persone. Il valore del riciclaggio accertato si è attestato a 1.040.052 euro con la formulazione di proposte di sequestro alla Magistratura per 6.421.082 euro.

Nel campo dei reati fallimentari e bancari sono stati denunciati 38 soggetti con la segnalazione di 6.796.306 euro di patrimoni risultati distratti.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here