Cessione del Novara Calcio, fumata nera

Fumata nera, anzi nerissima, per la cessione del Novara Calcio: l’incontro via web di oggi, mercoledì, tra i rappresentanti del gruppo individuato dal sindaco Alessandro Canelli per rilevare le quote di proprietà di Maurizio Rullo, è finito malissimo.

Dopo pochi minuti, infatti, Rullo ha abbandonato l’incontro… incavolato nero. «Ma come? – spiega – Mi si dice che c’è gente che vuole il Novara, accettiamo di parlare e loro non fanno alcuna proposta ma mi dicono: ‘Quanto vuole per lasciare il Novara?’ Ma vi sembra il modo di fare? Io non ho tempo da perdere, se le istituzioni vogliono che me ne vada, almeno che le cose vadano fatte seriamente».

A discutere con i compratori sono rimasti Marcello Cianci, il presidente, e Roberto Nespoli, il direttore generale: hanno cercato di smussare gli angoli, ma alla fine si è registrato un nulla di fatto.

Il che non significa che la trattativa sia abortita sul nascere, ma che le cose saranno molto più difficili di quel che si poteva pensare. A meno di un mese dall’avvio del campionato, la situazione pare alquanto confusa.

«Nel mondo del calcio si parla di questa cessione – continua Maurizio Rullo – ed è difficile convincere i giocatori che abbiamo nel mirino a venire da noi. Tutta questa vicenda, come è nata e come si è mossa, mi pare tutta sbagliata, nei tempi e nei modi. Che ci sia un pregiudizio nei nostri confronti è chiaro a tutti, ma se mi fanno girare le scatole io vado avanti contro tutti e contro tutto».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here