Champions, Igor in finale con il brivido

Con grandissima sofferenza e dopo aver visto il baratro da vicino la Igor Volley ce l’ha fatta a conquistare la finale di Champions League: ha battuto al Golden set 16-14 il Vakifbank, con le turche che sul 14-12 hanno avuto due match point.
La vittoria delle azzurre a Istanbul per 3-0 è stata rapidamente cancellata con il Vakifbank che ha conquistato i primi due set. Le azzurre si sono riprese nel terzo set, vinto a 15, ma il Vakifbank ha subito conquistato il quarto set. Tutto si è deciso al Golden set, con le turche a un passo dalla vittoria e la Igor bravissima nella rimonta finale.

Un set tutto da raccontare. Ospiti subito avanti 2-5 con Rasic, timeout di Barbolini e reazione azzurra (5-6, maniout di Bartsch-Hackley) che porta al 7-7 prima che Sloetjes mandi le squadre al cambio campo sul 7-8. Egonu due volte e Piccinini in maniout fanno 11-9, l’unica sbavatura azzurra del set vale l’11-11 e Zhu martella forte per l’11-13 nonostante il timeout di Barbolini. Egonu non si arrende (12-13), Zhu conquista il match ball ma Chirichella la mura (13-14) e costringe Guidetti al timeout. Egonu va in battuta e fa saltare gli equilibri ospiti, poi, con Sansonna decisiva in difesa, firma il 14-14 in parallela; ai vantaggi, Zhu commette l’unico errore ospite del set (15-14), poi Egonu trova l’ace (16-14) che manda Novara in finale.

Massimo Barbolini: «Sono orgoglioso della squadra, le ragazze hanno dato tutto e non si sono mai arrese, arrivando a superare un avversario eccezionale e protagonista di una grandissima partita. Giocare una Champions League è qualcosa di fantastico, ci godiamo il successo ma da domani ci concentriamo nuovamente sul campionato perché sabato abbiamo una partita importante. Grazie al pubblico di Novara, il loro apporto è stato decisivo».

E ora la sfida finale tutta italiana con Conegliano, il 18 maggio a Berlino.

Fotografie di Maurizio Tosi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here