Coccia e Regio di Torino fanno rinascere il Premio Cantelli

Dopo quarant’anni di pausa, nel centenario della nascita del grande direttore novarese Guido Cantelli, rinasce il Premio di direzione d’orchestra in sua memoria, ritrovando nel Teatro Coccia di Novara la sua casa naturale. Le iscrizioni saranno aperte dal 1° marzo al 30 aprile 2020: potranno partecipare direttori d’orchestra di ogni nazionalità, con un’età compresa fra i diciotto e i trentacinque anni. I concorrenti saranno sottoposti a una preselezione sulla base di curriculum e registrazioni video. Dal 9 al 12 settembre i finalisti affronteranno tutte le prove del concorso a Torino sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio, davanti a una giuria composta da personalità artistiche e culturali di grande rilievo internazionale. La finale si svolgerà il 13 settembre a Novara e sarà aperta al

Cantelli dirige la Philarmonica Orchestra

pubblico.

Guido Cantelli, nato a Novara il 27 aprile 1920, subito si era rivelato un grande talento, ritenuto da Arturo Toscanini il suo erede ed era già uno dei direttori d’orchestra più importanti del secondo Novecento: proprio al Teatro Coccia il 17 novembre 1956 diresse il suo ultimo concerto, con l’Orchestra della Scala della quale appena il giorno precedente era stato nominato direttore stabile. Pochi giorni dopo, il 23 novembre, l’aereo che doveva portarlo a New York si schiantò al suolo subito dopo il decollo dall’aeroporto parigino di Orly.

Nel 1961 venne istituito il Premio Cantelli (tra la Scala e il Coccia), che ‘laureò’ alcuni di quelli che sarebbero diventati grandi direttori d’orchestra, come Riccardo Muti, Eliahu Inbal, Fischer e Lothar Zagrosek, Hubert Soudant. Nel 1980 si tenne l’ultima edizione e proprio l’ultimo vincitore, Donato Renzetti , sarà il presidente della giuria internazionale. Con lui giudicheranno i concorrenti Gabriel Chmura (Medaglia d’oro Premio Cantelli, Direttore artistico dell’Opera di Poznan e Primo Direttore Ospite della Filarmonica di Cracovia), Nazzareno Carusi (pianista), José Luis Gómez (Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica di Tucson), Sebastian F. Schwarz (Sovrintendente e Direttore Artistico del Teatro Regio di Torino), Didier de Cottignies (Direttore Artistico dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo), Christoph Becher (Sovrintendente dell’ORF – Orchestra Sinfonica della Radio di Vienna) e Sophie de Lint(Sovrintendente dell’Opera Nazionale di Amsterdam), oltre a Matteo Beltrami, Jordi Bernàcer e Antonino Fogliani che si occupranno anche della pre-selezione.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here