Con Scrittori&Giovani Novara per dieci giorni capitale letteraria d’Italia

Dal 15 al 25 novembre 2017 torna il festival internazionale Scrittori&giovani a Novara confermando il successo della sua formula, unica tra le rassegne italiane, di donare centinaia di libri nelle scuole prima degli incontri con gli autori. Sarano infatti 16 le scuole coinvolte per un totale di oltre 200 studenti: a loro andranno 840 libri. ‘Lotta’ è la parola chiave con la quale si confronteranno gli scrittori: «Proponiamo letture che danno ragione a uno dei testimoni di quella lotta di mezzo secolo fa, Martin Luther King: “una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato”. Allora il festival vuole ascoltare le nuove generazioni e offrire a loro le parole degli scrittori» commenta Roberto Cicala, il direttore letterario.

In più la rassegna trasforma il Novarese per dieci giorni in una delle capitali della letteratura, proponendo quaranta eventi tra cui reading, letture teatrali, mostre, musica dal vivo, bookcrossing, un contest di booktrailer e laboratori di scrittura creativa, anche per disabili, giornalismo e video social ed editoria. Dopo l’anteprima con Daniel Pennac, il programma del festival diretto da Roberto Cicala con l’organizzazione di Centro Novarese di Studi Letterari, Circolo dei lettori, Libreria Lazzarelli e Interlinea, prevede incontri con autori in testa alle classifiche attuali, da Antonio Scurati a Marco Malvaldi. Scarica qui il programma completo

In più Scrittori&giovani avvicina alla lettura i giovani anche con nuove esperienze. Il festival infatti diventa un progetto culturale a 360 gradi per accostarsi in modo attivo al mondo della scrittura, della cultura e dei libri. In particolare le proposte di quest’anno riguardano un laboratorio di scrittura creativa per disabili, a cura di Giovanni Moreddu dell’Anffas, un laboratorio di redazione giornalistica social per studenti, con la realizzazione di una newsletter finale del festival, su carta e in formato digitale e news sui siti del festival, con concorso per i tre migliori articoli dedicati a un incontro o a un libro del festival, un concorso booktrailer per il migliore videoclip e infine un laboratorio editoriale di avvicinamento al mondo e alle professioni del libro per i giovani. I progetti verranno avviati sulla base delle disponibilità e delle richieste.

Sabato 24 novembre, come da tradizione, il bookcrossing all’Angolo delle Ore, dalle 14 alle 17, a cura dei giovani volontari della biblioteca, con musica dal vivo e reading da testi sul Sessantotto.

« “Scrittori e Giovani” – commenta l’assessore alla Cultura Emilio Iodice – rappresenta un momento particolarmente significativo per la vita culturale novarese. Come sempre va riconosciuto al Centro novarese studi letterari il merito di saper catalizzare l’attenzione a livello italiano sulla nostra città, dove riescono sempre a ospitare autori di importante caratura nazionale e internazionale. Autori che non si limitano a presentare se stessi e il proprio libro, ma che entrano in dialogo con il pubblico, creando occasioni di interazione, riflessione e di particolare arricchimento. Una caratteristica peculiare e positiva del festival, soprattutto se si pensa che i primi destinatari sono i giovani, per i quali la lettura e la forza dei libri rappresentano un investimento per la vita, oltre che uno splendido veicolo di crescita».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here