Coppia arrestata per la “truffa del caro nipote”

Agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Novara hanno arrestato una coppia che aveva appena messo in atto la classica ‘truffa del caro nipote’: il marito è in carcere, la moglie è ai domiciliari, avendo la coppia due figli minorenni.

I poliziotti avevano notato due giovani in scooter ai quali una donna anziana, uscita di casa, aveva consegnato un pacchetto. I due hanno poi consegnato il tutto aun uomo, giunto in auto: questi, notati gli agenti, cercando di disfarsi del pacchetto, lo ha velocemente consegnato a una donna che si trovava a bordo della sua auto: a sua volta, il pacchettino veniva dato alla figlia seduta a fianco che lo ha occultato sotto i vestiti. I poliziotti hanno bloccato l’auto ed è emerso che il sacchetto conteneva diversi monili in oro. La donna, di 83 anni, ha raccontato ai poliziotti di aver ricevuto una telefonata dal ‘figlio’ che, con la scusa di un grave incidente stradale effettuato con torto, aveva bisogno di denaro contante o gioielli per risarcire immediatamente la controparte altrimenti avrebbe rischiato di essere arrestato. Per paura delle gravi conseguenze che potevano capitare al ‘figlio’, aveva quindi consegnato a un giovane, indicato come ‘segretario dell’avvocato che seguiva la vicenda’, un pacchetto contenente tutti gli oggetti in oro che custodiva in casa. Il minorenne che aveva ritirato materialmente il bottino è stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino sempre per truffa aggravata.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here