Coronavirus, dall’Aou alla San Gaudenzio cinque pazienti non Covid-19

A seguito delle delibere regionali che consentono la stipula di accordi con le strutture private accreditate convenzionate per fronteggiare l’emergenza coronavirus, l’azienda ospedaliero-universitaria di Novara si è subito attivata con la Clinica San Gaudenzio, per il trasferimento di alcuni pazienti, ora ricoverati presso l’Aou, alla struttura di via Bottini.

L’accordo prevede che, al momento, si tratti di pazienti con patologie non legate al coronavirus: l’obiettivo è quello di recuperare, se del caso, posti letto all’ospedale di Novara da dedicare ai pazienti positivi al coronavirus.

Oggi sono stati trasferiti alla San Gaudenzio cinque ricoverati (tre uomini e due donne).

Continua in questo modo la rimodulazione del piano adottato dall’Aou di Novara per affrontare l’emergenza coronavirus, che prevede una progressiva riorganizzazione di diversi reparti dell’ospedale, riorganizzazione che ha portato finora a dedica 77 posti letto dedicati ai pazienti Covid positivi, di cui 30 tra terapia intensiva e subintensiva.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here