Cresce (e cresce bene) il Teatro Maggiore di Verbania

Iacomelli e Bassi

Cresce, e cresce sempre meglio, il Teatro Maggiore di Verbania. Il merito è certamente di Renata Rapetti, la direttrice artistica che di anno in anno alza l’asticella della qualità della proposta; ma è anche merito del sindaco Silvia Marchionini, che ha saputo costruire attorno a Renata Rapetti una cintura di protezione e di condivisione che ha consentito il salto di qualità. Basta leggere gli spettacoli della stagione 2019-2020 (scarica qui la locandina) per rendersi conto che il “Maggiore” ha acquisito un ruolo non più marginale nella programmazione italiana.

Rapetti vanta due debutti nazionali (tra cui “L’attimo fuggente” con Ettore Bassi, presente alla conferenza stampa, con il regista Marco Iacomelli) e alcuni riallestimenti «che porteranno a Verbania gli attori a lavorare al “Maggiore” e a confrontarsi con la città. Il “Maggiore” è un teatro che vive». E vive anche grazie ai rapporti, alle amicizie della stessa direttrice. Altro punto nodale è la formazione del pubblico, con momenti dedicati alle scuole.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here