Crippa (M5S): «Non siano noi a boicottare il nuovo ospedale»

«Non siamo certo noi a bloccare la futura Città ella salute di Novara»: il sottosegretario al Ministero dello sviluppo economico, Davide Crippa (nella foto) e Giorgio Bertola, candidato alla presidenza del Piemonte, non ci stanno a far passare il Movimento5Stelle come il “nemico” del nuovo ospedale di Novara.

«In fase di accordo di programma – spiegano – la Regione si è impegnata a intestarsi le spese relative ai canoni di disponibilità nel caso in cui l’azienda ospedaliera di Novara non possa affrontare tale pagamento. Al fine di assicurare la solvibilità di tali spese quindi la Regione Piemonte ha depositato presso il Ministero della Salute delle garanzie che, prassi vuole, il nucleo di valutazione del Ministero della Salute (che si è già espresso definitivamente sul progetto) dovrà valutare. Il passaggio al nucleo deve avvenire per prassi, prima di licenziare l’accordo di programma il nucleo aveva espresso un parere condizionato, ora pertanto è stato inviato con le integrazioni per il parere definitivo».
Tuttavia i 5Stelle confermano la contrarietà «alla procedura di Partenariato pubblico/privato su cui si basa l’intero prospetto finanziario della Città della Salute. Fattore questo che darebbe molti benefici e fin troppi pochi rischi ai privati che finanzieranno il progetto e che evidentemente non preoccupa nessuno in Regione, né tra le file del centrodestra né tra quelle del centrosinistra».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here