Da domani a Pombia la festa dell’Anpi

Inizierà domani a Pombia “Resistenza in festa” la manifestazione organizzata dal Comitato provinciale Anpi (l’associazione partigiani) con un ricco programma di spettacoli teatrali, musica, dibattiti, incontri con gli autori di due libri importanti da mesi ai primi posti nelle classifiche di vendita, ma anche l’inaugurazione della mostra delle tavole di Mauro Biani sul tema delicato del “Mediterraneo: nessuno potrà dire: ‘Non sapevo'”, con le illustrazioni in gran parte contenute nel suo libro “La banalità del Ma”.

Il programma:

Il 6 settembre, alle 21, alla Sala Polivalente di Pombia in via Garibaldi 18, inizio con lo spettacolo teatrale “Il più bello di tutti i fratelli“, proposto dalla compagnia “L’altra Eva” (regia di Maria Eugenia D’Aquino con Romina Gambero, Rita Mattachini e Andrea Fabiano, ingresso gratuito).

Il 7 settembre, giornata ricchissima di appuntamenti.

Si parte alle 16,30, al Palatenda di via Santa Caterina, con la presentazione del libro di Francesco Filippi, autore del libro “Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo”».

Alle 18,30, sempre al Palatenda, inaugurazione della mostra “Mediterraneo: nessuno potrà dire ‘Non sapevo'” dell’autore, illustratore e vignettista Mauro Biani, giornalista del Il Manifesto e de L’Espresso, che si chiede come in pochi anni di grande transizione sembrano aver trasformato in normale, persino banale, ciò che solo pochi anni fa avremmo trovato folle, orrendo.

All’inaugurazione con l’autore seguirà il dibattito moderato da Attilio Barlassina, giornalista di TG Novara, quotidiano online.

Alle 20, ancora al Palatenda, musica popolare del Mediterraneo con i “De Terra”, una commistione di suoni che unisce popoli diversi, accomunati da uno stesso mare. Un viaggio verso la diversità e la conoscenza della ricchezza nascosta nell’essere diversi, in una diversità troppo spesso, ingiustamente, condannata.

In chiusura omaggio a De Andrè con la band “Faber 70-73”, alle 22, con i brani dagli album “La buona novella”, “Non al denaro, non all’amore né al cielo” e “Storia di un impiegato”.

Domenica 8 con una giornata di convivialità e riflessioni su antifascismo e nuove resistenze.

Alle 11,30, la banda degli Ottoni a scoppio suona per le vie del paese,

alle 13 pranzo sociale, con musica e sottoscrizione a premi.

Alle 15,30, invece, “Antifascismo e nuove resistenze”, tavola rotonda coordinata dal professor Angelo Vecchi.

Chiuderà la giornata un saluto di Carlo Ghezzi, segretario di Anpi nazionale.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here