Dal consiglio comunale un “sì” amplissimo al parcheggio sotterraneo della Curia

Con 28 voti favorevoli e solo 2 contrari (i consiglieri 5Stelle Mario Iacopino e Paola Vigotti) è stata approvata oggi, giovedì, in consiglio comunale la variante relativa alla realizzazione del parcheggio sotterraneo “ex Isolato 53” della Curia di Novara.

Un “sì” larghissimo, che darà il via all’attuazione di un progetto di cui si parla da lungo tempo: un parcheggio multipiano, con tre piani sottoterra e uno a raso, con 279 posti auto totali, che sarà propedeutico alla eliminazione dell’area di sosta di piazza Martiri.

I consiglieri 5Stelle hanno manifestato la loro contrarietà, ricalcando le motivazioni che avevano portato l’altro giorno il Carp Novara (Coordinamento Ambientalista Rifiuti del Piemonte) a pronunciaris per il “no” (leggi qui)

Il commento del sindaco Alessandro Canelli: «Sta per concludersi il percorso amministrativo urbanistico cui questa amministrazione sta lavorando fin dal suo insediamento. Nonostante le difficoltà del momento legate all’emergenza sanitaria, oggi in consiglio comunale abbiamo dato concretamente il via all’iter che porterà alla cantierizzazione dell’opera. Un’opera che, come abbiamo sempre sostenuto, costituirà per Novara un elemento ed un tassello fondamentale nel progetto di riqualificazione complessiva della città. Una città che avrà anche la possibilità di riavere, con la realizzazione del parcheggio, la sua piazza (piazza Martiri) finalmente pedonalizzata e restituita in pieno ai cittadini».

Aggiunge l’assessore all’Urbanistica Elisabetta Franzoni: «Ora un secondo passaggio in consiglio in autunno, dopo le osservazioni e poi potranno iniziare i lavori. Con questa opera potremo passare alla pedonalizzazione di piazza Martiri ma solo quando sarà completato il parcheggio sotterraneo a tutela dei commercianti che svolgono la loro attività nel centro storico».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here