Dal Ministero 578 mila euro di finanziamento per il Coccia

Finalmente una buona notizia per il Teatro Coccia: il contributo del Ministero per i beni culturali è aumentato del 6%, salendo a 578 mila euro, 33 mila in più rispetto allo scorso anno.

Soddisfazione da parte del direttore Corinne Baroni: «Condivido con tutto lo staff del Teatro Coccia questo importante risultato, che attesta non solo la fiducia da parte del Ministero, ma anche quanto un lavoro di squadra possa risultare efficace e vincente».

Anche il sindaco Alessandro Canelli si dice «enormemente soddisfatto del lusinghiero risultato ottenuto e ringrazio il Cda, il direttore e tutto il personale che sta facendo un ottimo lavoro in un ritrovato clima di serenità».

Al di là delle grida di giubilo, c’è da considerare un fatto. Di tutte e 25 i teatri considerati dal Fus, in 21 hanno ottenuto aumenti significativi. Solo Sassari, Bolzano, Treviso e Salerno si sono visti tagliare i fondi. Anzi, Pavia (Fondazione Fraschini), che lo scorso anno era dietro il Coccia, quest’anno ha ottenuto un aumento tale da superare il teatro novarese.

Soddisfazione sì, dunque, per gli aumenti ottenuti ma senza esagerare e senza dare al trattamento ricevuto dal Fus un significato speciale.

Ma le buone notizie dal Ministero non finiscono qui: anche per NovaraJazz è aumentato il contributo. Sono 45 mila gli euro che sono stati assegnati per quella che è una delle associazioni più importanti in ambito europeo per quel che riguarda il jazz e che a settembre vedrà Novara sede della European Jazz Conference.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here