Danzi’ candidata… ma indagata

A ventiquattrore dall’annuncio della candidatura di Maria Angela Danzì, ex segretaria generale del Comune di Novara ai tempi della giunta Ballarè, come capolista per il Movimento 5 Stelle alle elezioni europee nella circoscrizione nord ovest, un’ombra si allunga sulla neonata carriera politica della “grand commis” siciliana: un quotidiano on line della città di Brindisi, “Brindisitime”, poi ripreso da altre testate nazionali, ha annunciato nella serata di oggi che la dottoressa Danzì risulterebbe indagata nella città pugliese per una vicenda che riguarda alcuni lavori nel porto.
Sembrerebbe che gli interventi realizzati nel cosiddetto “circuito doganale” del porto siano difformi rispetto agli strumenti urbanistici vigenti. Per questa ragione la Procura bridisina avrebbe iscritto nel registro degli indagato i vertici delle strutture tecniche della Autorità Portuale e del Comune, ilpresidente dell’ente portuale Ugo Patroni Griffi e, appunto, Maria Angela Danzì nella sua veste di sub-commissario prefettizio del Comune. Non si conoscono i dettagli degli addebiti mossi da parte del sostituto procuratore Raffaele Casto, ma sembra che nel mirino siano aspetti totalmente tecnici.
Di sicuro la vicenda, venuta alla luce a poche ore dall’investitura di Danzì nella “cinquina di eccellenze” scelte da Di Maio per guidare le liste pentastellate alle Europee, non può non creare qualche imbarazzo all’interessata e al partito che l’ha scelta.
ecv

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here