Dazi Usa, interrogazione di Nastri a tutela del gorgonzola

DAZI USA, INTERROGAZIONE

DEL SEN. NASTRI: «NON LASCIATE SOLI

I PRODUTTORI DI GORGONZOLA»

Il 25% di dazi in più sul gorgonzola italiano stabilito dall’amministrazione Trump non poteva non vedere intervenire il sen. Gaetano Nastri (Fratelli d’Italia) a difesa dei produttori italiani e, in particolare, novaresi.

« È inaccettabile che sulle nostre produzioni ricadano gli effetti delle multe per gli aiuti illegali dell’Europa all’Airbus – spiega Nastri – Di quel consorzio l’Italia non fa parte e allora perché dobbiamo essere penalizzati? L’aggiunta di ulteriori dazi comporterà seri danni per i produttori di gorgonzola, in particolari quelli novaresi che producono la stragrande maggioranza dell’erborinato. Con ricadute pesantissime sull’occupazione se è vero che si stima una riduzione del 40% delle esportazione in Usa. Senza dimenticare che le aziende già scontano l’embargo imposto alle vendite in Russia».

«Ma c’è un altro motivo di preoccupazione – continua il senatore novarese – C’è infatti il rischio dell’aumento di ‘gorgonzola finto’, ovvero un prodotto totalmente diverso che già in Usa provano a spacciare, con un nome che può trarre in confusione il consumatore meno avveduto, per il nostro».

«Per tutti questi motivi – conclude Nastri – presenterò un’interrogazione al ministro Bellanova, affinché spieghi come il governo intende fronteggiare questa situazione. Il governo non può lavarsene le mani».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here