Discarica di Ghemme, Crippa contro Sozzani e Besozzi

Il sottosegretario allo sviluppo economico e leader del Movimento5Stelle nel Novarese, Davide Crippa, nella foto, prende posizione dopo la trasmissione de Le Iene che avevano dedicato spazio alla discarica di Gemme (lanciando un allarme gravissimo, definendola “discarica della morte”) e plaude alla trasmissione di Mediaset, definendolo “ottimo servizio”.

Per la verità, Crippa si rifà alle vicende economico-giudiziarie e tralascia gli aspetti legati alla salute (smentiti, per altro, da analisi di Asl e Arpa).

«Come non ricordare che proprio l’ex presidente Sozzani ricoprì per ben due anni l’incarico di Presidente del Consorzio medio novarese (parallelamente a quello di Presidente della Provincia) senza riuscire ad evitare quella bomba ecologica e finanziaria che si sarebbe rivelata essere proprio la discarica di Ghemme? – scrive in un comunicato il sottosegretario – Come dimenticarsi che sarebbe stato proprio Sozzani a volere nel 2012 nel consiglio di amministrazione di Medio novarese Ambiente S.p.A. (società controllata al 100% dal Consorzio di cui ai tempi proprio Sozzani era presidente) quell’Antonino Princiotta, ex segretario provinciale già indagato ai tempi per il “Sistema Sesto” e poi condannato definitivamente a 3 anni per corruzione?».

E poi va all’attacco dell’ex presidente provinciale Matteo Besozzi: «Anche se la legge non prevede un controllo finale da parte degli enti sulla validità o meno di una fideiussione, non possiamo non ricordare nuovamente come non si stia parlando di “bruscolini”. Sarebbe bastata infatti una sola telefonata all’Ivass (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) per scoprire che la fideiussione da 9 milioni di euro fornita da Daneco non era valida».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here