Due novaresi in consiglio regionale

Due novaresi sono entrati ufficialmente in consiglio regionale: è il frutto delle recenti elezioni politiche che hanno visto molti consiglieri piemontesi finire in Parlamento.

Luca Bona (a suo tempo della Lega) e Giuseppe Policaro (allora di Forza Italia) hanno sostituito Gilberto Pichetto Fratin e Diego Sozzani.

Nel frattempo, Policaro (nella foto) è passato a Fratelli d’Italia, partito che ha emesso il seguente comunicato:

«La comunità di Fratelli d’Italia continua a crescere da Nord a Sud e oggi dà il benvenuto a Giuseppe Antonio Policaro, consigliere regionale del Piemonte. Un professionista capace e radicato sul territorio che rappresenterà un valore aggiunto per tutto il nostro movimento» dichiara il presidente nazionale di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

«Manca solo un anno alle elezioni regionali e proprio per questo motivo il mio impegno sarà totale nel portare avanti progetti ed azioni nell’interesse dei piemontesi e nella certezza che Fratelli d’Italia sarà ancora protagonista nel centrodestra che punterà a tornare al governo del Piemonte» sottolinea Policaro.

«Per Fratelli d’Italia si tratta di un ingresso importante – spiega il senatore Gaetano Nastri – E’ il giusto premio di un lungo lavoro che il nostro partito, in questo spronato dalla nostra leader Giorgia Meloni e da Guido Crosetto, ha svolto sul territorio, dove ha conquistato grandi risultati e dove si è confermato elemento imprescindibile del centrodestra. Con l’ingresso di Giuseppe Policaro in consiglio regionale Fdi potrà ampliare il suo raggio d’azione sempre secondo quelle che sono le direttive di Giorgia Meloni: stare in mezzo ai cittadini, parlare con loro e soprattutto saperli ascoltare».

Luca Bona (che entra nel gruppo Fi) dichiara: «Con Diego Sozzani e con Gilberto Pichetto Fratin, in questi anni, ho avuto modo di lavorare per il nostro territorio, in modo concreto e senza le “liturgie” politiche che troppo spesso allontanano il palazzo dalla gente e da chi produce. Ringrazio il gruppo di FI in particolare il capogruppo Andrea Fluttero e il coordinatore regionale Gilberto Pichetto Fratin per avermi offerto la possibilità di rappresentare il mio territorio nel gruppo consigliare regionale restando fedele ai miei valori autonomisti e coerente alla mia idea di un’Insubria unita e certamente con maggiore voce in capitolo a Torino. Essere coerente con la mia storia politico-amministrativa che pone prima di tutto l’interesse dei territori e il diritto all’autodeterminazione era un requisito fondamentale per l’adesione ad un gruppo consigliare esistente».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here