Faraggiana, riapertura… Magnificat

«E’ stata una faticaccia… ma è stato magnifico»: così Lucilla Giagnoni commenta la sua performance di ieri, lunedì, quando ha presentato, per la riapertura dei teatri dopo il lockdown, al Faraggiana il suo ‘Magnificat’ con tre spettacoli consecutivi.

Certo, faceva un po’ tristezza vedere una platea massacrata dalle norme sul distanziamento, un posto a sedere e uno da lasciare libero, ma tant’è: al momento, bisogna accontentarsi.

Carica di adrenalina, Lucilla Giagnoni ha dominato la scena da par suo, misurandosi anche in brevi parti cantate. Ma l’importante era ricominciare ed è stato fatto alla grande. Ora il Faraggiana proporrà una serie di “recuperi” degli spettacoli della stagione cancellata dal coronavirus, a partire dal 15 luglio quando Lella Costa sarà in scena alle 19 e alle 21,30 don “Questioni di cuore”. Poi ancora il 23 luglio con “Note dalle osterie milanesi” e oi si ricomincia a fine agosto.

Insomma, come afferma il sindaco Alessandro Canelli, «la cultura riapre. Dopo quasi quattro mesi, finalmente si cerca di tornare alla normalità. Il Coccia, nonostante la chiusura per lavori di messa in sicurezza (già previsti prima del lockdown) ha organizzato una giornata di apertura al pubblico, al Faraggiana, Lucilla Giagnoni ha presentato il suo spettacolo in tre differenti fasce orarie e il Circolo dei Lettori sta programmando la propria attività per l’estate. E’ bello vedere che l’entusiasmo, nonostante quello che abbiamo passato, è sempre molto forte grazie alla passione e alle emozioni che i protagonisti di questo mondo riescono a trasmettere».

fotogallery di Maurizio Tosi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here