Giovedì “La stanza di Molly” al Faraggiana

Giovedì alle 21 andrà in scena al Teatro Faraggiana “La stanza di Molly” di Paolo Colombo, per la regia di Alessia Vicardi e Chiara Petruzzelli, con Chiara Petruzzelli.
«La dimensione surreale proposta dal lavoro di Paolo, le sue parole raffigurate, sono un invito ad entrare in maniera giocosa e divertita nella dimensione umana dei personaggi di Joyce – si legge nelle note di regia – In particolare, l’ultimo capitolo dell’opera dedicato a Marion Bloom, la Molly di Leopold Bloom offre, nella sua forma di flusso di coscienza, una straordinaria possibilità di fusione tra carne e pensiero, mente e cuore, realtà e immaginazione. Poiché si tratta di un monologo interiore a tutti gli effetti, non esistono censure alla sua esposizione dei fatti e Molly, nell’associare passato e presente, sogno e realtà, desideri e considerazioni su se stessa, sul marito, sui suoi numerosi amanti, sul ruolo che le donne devono ricoprire in società, sulla necessità per lei di essere semplicemente infedele, è un personaggio sincero. L’accostamento di Molly alla suffragetta o a un’esponente di battaglie femministe è un’interpretazione che non tiene conto dell’assoluta inconsapevolezza della nostra Molly, che non espone alcun manifesto, non si identifica in nessun movimento. Lei vive quello che pensa e non sa di essere potenzialmente sovversiva.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here