«Ho ucciso per amore» scrive su Facebook l’assassino di Borgo Ticino

«Voglio scusarmi ho fatto una cazzata per amore, ho scoperto troppe cose dal mio migliore amico, non potevo continuare in questo modo, sono stato preso in giro… Nella mia vita ho commesso troppi errori e il mio errore più grande è questo…»: ha scritto queste parole sulla sua pagina Facebook Alberto Pastore, 23 anni, subito dopo aver accoltellato Yoan Leonardi, un amico con il quale si è scontrato per una questione di ragazze. Poco dopo aver postato queste parole, Pastore è finito in manette, fermato dai carabinieri dopo che si era schiantato contro un muretto sulla A26, che aveva imboccato per fuggire. Non solo, ma ha registrato un video su Instagram in cui ripete le stesse cose: «Come ben sapete ho fatto una cazz…, ora sto pensando a come suicidarmi. Mi spiace per Yoan, mi spiace per lei, per chi mi conosce. Non so se Yoan ci sarà ancora, ma il mio obiettivo era far vedere alla gente che per amore non bisogna mai intromettersi nelle faccende altrui, anzi è meglio pensare a se stessi, farsi la propria vita, senza tener nascosto tutto al migliore amico. Yoan ha sbagliato tutto dalla A alla Z..».

Il delitto è avvenuto questa notte, verso le 2, davanti a un pub della frazione Campagnola di Borgo Ticino. Non è ancora chiaro se i due si fossero dati appuntamento lì proprio per chiarirsi o se la lite sia nata nel pub e poi proseguita fuori: sta di fatto che Pastore ha estratto un coltello e ha colpito Leonardi, per poi fuggire. Pochi minuti dopo è stato bloccato dai carabinieri, non prima di riuscire a scrivere su Facebook ‘’E’ stata colpa di Yoan’’.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here