I numeri e la polemica Mossotti-Nervi-Provincia

Chi lo dice che sui numeri non si può discutere? La polemica tra Mossotti, Provincia e di riflesso anche Nervi stravolge questo assioma: ognuno dà i suoi numeri.

La polemica si è accesa subito (e la cosa non è nuova) prima tra la dirigente scolastica del Mossotti, Rossella Fossati, e la consigliera provinciale con delega all’istruzione Milù Allegra. Poi si è allargata al Consiglio d’Istituto del Mossotti e alla Provincia per coinvolgere anche il Nervi.

Al Mossotti chiedono più aule, facendo riferimento all’aumento delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, più spazi per i laboratori. E c’è chi ventila una sorta di conflitto di interessi di Allegra, insegnante del Nervi che, secondo i mossottiani, avrebbe un calo di iscritti.

Cosa smentita da Roberto Sacchi, dirigente del Nervi. Ecco i numeri: «Abbiamo 356 studenti – spiega Sacchi – e il prossimo anno saranno 377. Ma il dato interessante è che quest’anno abbiamo avuto in prima 68 nuovi iscritti e per il 2018-2019 sono già 102. E avremo due classi prime in più: il trend è in crescita, soprattutto per il corso di grafica e comunicazione. Quest’anno abbiamo ospitato alcune classi del liceo classico-linguistico Carlo Alberto, ma per il 2018-2019 bisognerà rivedere questa assegnazione perché, per l’appunto, avremo bisogno di due aule in più».

Dalla Provincia fanno sapere che «non c’è solo il Mossotti, per il quale abbiamo fatto una serie di interventi, per altro dovuti. Dobbiamo tener conto delle esigenze di tutti gli istituti: basti pensare che il liceo classico-linguistico Carlo Alberto si articola su quattro sedi…».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here