Igor da batticuore: vince contro Firenze al quinto set 17-15

Se non c’è brivido… non c’è gusto: ancora una volta la Igor Novara si impone in rimonta. Questa volta la vittima è Firenze, capace di recuperare da 2 set a zero, portarsi sul 2-2 e poi, nel quinto e decisivo set, avere anche tre punti di vantaggio e un match-point.

Ma ancora una volta il grande cuore e la voglia di non mollare mai delle azzurre hanno fatto la differenza: 17-15 il finale. E la differenza l’ha fatta la solita, immensa Egonu: 33 punti e 9 ace.

Ecco la cronaca del tie-break:  Novara, con Plak in sestetto, fa il primo break a muro (6-3) con Veljkovic, poi le azzurre pasticciano sul turno in battuta di Alberti e Firenze sorpassa 6-8 al cambio campo, mentre Barbolini manda in campo Piccinini. La solita Sorokaite propizia l’8-11 (ace), due punti di Egonu e un attacco out di Lippmann valgono il pareggio (11-11) con Egonu che trova addirittura il sorpasso sul 13-12 (ace) e poi il match ball (pipe, 14-13) prontamente annullato da Daalderop (14-14). Bartsch-Hackley sbaglia (14-15), Egonu annulla il match ball ospite (15-15) e dopo una magia di Carlini (16-15) è ancora l’opposto azzurro a chiudere in maniout per il 17-15.

E adesso in semifinale tocca a Scandicci.

Foto gallery di Maurizio Tosi

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here