Il Consiglio dei bambini e le richieste ai “grandi”

Si è riunito ieri, martedì, nella sala Genocchio della Biblioteca civica Negroni, il nuovo Consiglio dei bambini e delle bambine di Novara. Alla presenza dal coordinatrice Anna Adriana D’Urso, insieme a Carla Bracco e a Giuseppina De Vito, i piccoli consiglieri hanno stabilito alcuni obiettivi da sottoporre, a chiusura degli incontri, al sindaco di Novara Alessandro Canelli e alla giunta comunale.

Alla fine è stato steso un documento finale: particolare attenzione sarà rivolta alla richiesta di migliorare le condizioni delle strade e dei parchi; i bimbi chiedono anche una pulizia più costante delle aree verdi. Chiedono inoltre la riduzione dell’utilizzo della plastica nelle scuole, con l’eliminazione di piatti e bicchieri a favore delle bioplastiche. Sui trasporti chiedono passaggi più frequenti dei bus e mezzi elettrici non inquinanti.

«I rappresentanti del Consiglio dei bambini e delle bambine hanno sottoposto richieste concrete e puntuali – spiega l’assessore all’Istruzione Valentina Graziosi – Stanno facendo un lavoro molto serio affrontando il loro nuovo ruolo con grande senso di responsabilità, come mi hanno riferito anche le famiglie e le insegnanti. Per l’amministrazione è fondamentale avere una visione della città diversa dalla nostra, una città che deve essere vista anche con gli occhi dei bambini, cosa che, da adulti, non riusciamo più a percepire».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here