Il nuovo questore: «Voglio conoscere la città e poi agire di conseguenza»

Per la prima volta una donna è ai vertici della Questura di Novara: Rosanna Lavezzaro, 53 anni, si è presentata oggi, giovedì, affiancata dai massimi dirigenti.

«Di Novara so poco – ha spiegato il nuovo questore – ma è stato così anche a Vercelli, quando ho assunto la guida di quella Questura due anni e tre mesi fa, e poi è stata un’esperienza molto positiva. Sono certo che lo sarà anche quella di Novara».

«Non sono abituata a partire con idee preconcette – aggiunge – Preferisco cercare di capire la realtà del territorio in cui mi trovo e conoscerne le peculiarità e poi agire di conseguenza. Ogni posto è infatti diverso dall’altro».

Dopo 9 anni alla Digos di Torino e un periodo all’Ufficio immigrati torinese, Vercelli è stata la sua prima destinazione come questore. E ora Novara, dove ha trovato una Questura che ha risentito della conflittualità tra l’ex questore e alcuni suoi uomini: «Non guardo al passato – commenta – Io sono abituata a confrontarmi e ad ascoltare il parere di tutti, anche se poi la decisione finale sarà la mia».

Foto di Maurizio Tosi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here