Il saluto degli Alpini al loro capogruppo: a 90 si è spento Ivio Conardi

Un grave lutto ha colpito ancora una volta il Gruppo Alpini Novara. Ivio Conardi, fondatore e capogruppo per 54 anni, si è spento all’età di 90 anni.

Ecco il ricordo delle ‘sue’ penne nere: «Nel mondo degli alpini non si parla di scomparsa ma si dice che un alpino non muore mai ma va avanti da Cantore, un generale eroico protagonista sulle Dolomiti durante la Grande Guerra.

Ivio ha creato e fatto crescere il Gruppo Alpini Novara guidandolo dal 1960 al 2014 e ha conosciuto più generazioni di Alpini ai quali ha trasmesso i valori di appartenenza del corpo

Con la sua flemmatica saggezza, condita da un inimitabile senso dell’umorismo, ha ricomposto tante divergenze non disdegnando anche alcuni forti richiami a chi non avesse interpretato i valori alpini in modo appropriato.

Quando l’incedere dell’età gli ha suggerito di passare la mano, era sempre a lui che i responsabili del Gruppo si rivolgevano per un consiglio su talune decisioni da prendere.

Tantissimi novaresi hanno imparato a sciare partecipando alle gite dello Sci Club di cui era organizzatore. I novaresi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo lo rimpiangono sinceramente perché viene a mancare una persona saggia, con grandi principi morali.

Adesso che ha raggiunto i tanti alpini e amici che lo hanno preceduto, formeranno insieme il più bel Gruppo del Paradiso di Cantore.

Agli alpini di Novara si aggiungono tutti quelli che lo hanno conosciuto e che hanno potuto apprezzare nel salutarlo».

I funerali si terranno domani, martedì, alle ore 15 a Novara, nella chiesa di San Nazzaro alla Costa.

Nella foto, Ivio Conardi è a sinistraassieme al presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Nazionale, Sebastiano Favero

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here