Immigrazione clandestina, inchiesta di Bergamo sfiora il Novarese

Una persona residente nell’alto Novarese è finito nell’inchiesta della Polizia di Bergamo sull’immigrazione clandestina. L’uomo, che non è finito in carcere, avrebbe avuto un ruolo minore rispetto ai 10 arrestati e accusati di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale, alterazione di documenti per determinare il rilascio di un titolo di soggiorno e plurimi episodi di corruzione.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here