Iodice lascia Lega e assessorato

Emilio Iodice lascia la Lega e la guida dell’assessorato alla cultura del Comune di Novara. «Mi sono dissociato dal partito non essendo più in sintonia – dichiara Iodice – anche se riconosco che a nomina ad assessore, oltre al fatto di essere stato il primo degli eletti nelle Comunali del 2016, è avvenuta di certo anche per la appartenenza alla Lega stessa».

Da tempo la ‘sintonia’ non c’era più, soprattutto nell’ambito della giunta del sindaco Alessandro Canelli. Tuttavia, la situazione si è esacerbata dopo che Iodice ha accettato l’incarico specialistico a Torino presso la sede Inail come specialista in malattie nervose e mentali legate all’emergenza-Covid. Un incarico che a giudizio della minoranza Pd impediva a Iodice di dare il massimo impegno come assessore; e la maggioranza non l’ha mai sostenuto convintamente in pubblico e l’ha criticato in privato.

«Ho comunque ringraziato Alessandro Canelli sottolineandogli il mio apprezzamento per la qualità del lavoro e l’ impegno da lui profuso e che continua a profondere come buon amministratore  della città – afferma ancora – Un ringraziamento anche a tutti coloro che, nei vari Assessorati in cui ho prestato servizio ,mi hanno sempre supportato con competenza e cortesia. Ai novaresi confermo comunque il mio impegno sociale che continua, attualmente, al servizio della Comunità  con il mio lavoro di medico anche in riferimento, in questo periodo particolare, all’ incarico specialistico accettato a Torino, in seguito all’ appello-chiamata per i medici, per l’ emergenza Covid 19» .

La risposta del sindaco Canelli: «Lo ringrazio per l’attività svolta in questi anni e gli auguro
un buon lavoro nel suo incarico specialistico legato all’emergenza Covid che ricopre a
Torino. Per quanto riguarda le deleghe, al momento rimarranno in capo al sottoscritto in
attesa di un confronto con i gruppi consiliari di maggioranza».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here