La Grande Guerra raccontata “ad altezza d’uomo”

«Una serie di appuntamenti per comprendere meglio i fatti di una pagina che ha lasciato il segno nella storia del nostro Paese»: il sindaco Alessandro Canelli introduce con queste parole ciclo d’incontri “Figure della Grande Guerra”, organizzato da Circolo dei lettori e il Centro Novarese di Studi Letterari, con la collaborazione del Comune di Novara e della Fondazione Cariplo.

La rassegna, che inizia questa serra, martedì, con “Voci dal fronte”, canti elaborati da Antonella Gullotti con Elena Ferrari (ore 21, Arengo del Broletto), si chiuderà il 2 dicembre. Scarica qui il programma di Figure della Grande Guerra

«Il cartellone nasce da una serie di incontro con Marco Scardigli – spiega Paola Turchelli, responsabile del Circolo dei lettori – e l’abbiamo preparato facendo rete con il territorio».

«Vogliamo celebrare – ricorda Scardigli – in maniera diversa un evento epocale, che ha fatto da spartiacque nella nostra storia, non limitandoci a posare una corona al monumento. Abbiamo invitato una serie di personaggi che affrontano il tema della Grande Guerra con diverse sfaccettature ma con un’unica linea-guida: raccontiamo la storia “ad altezza d’uomo”, di parla di persone, appunto figure».

Scardigli sarà anche protagonista della piece teatrale “La guerra del professore”.

Tra i vari appuntamenti, spicca quello di giovedì, con la presentazione (da parte di Sandro Callerio e Paolo Cirri) di “Un medico novarese sul fronte macedone”, il volume con il diario e le foto del capitano medico Luigi Vercelli.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here