La Provincia insiste: «Unificare i distretti turistici»

L’elezione del Consiglio di amministrazione del Distretto turistico dei laghi ha portato la Provincia di Novara (in particolare il consigliere De Grandis) a elevare alti peana perché «Il nostro territorio è pienamente e autorevolmente rappresentato»: due su 5 i rappresentanti del Novarese, ovvero Oreste Primatesta, presidente dell’Unione turistica del Lago d’Orta e la guida turistica aronese Vanessa Mineo.

Ma De Grandis va oltre: «Adesso, come auspicato e condiviso da mesi, marciamo spediti verso la fusione con l’Agenzia turistica del Novarese per creare il più grande polo turistico del Piemonte».

Ed è qui che non ci siamo, perché l’unificazione tra Atl Novara e Distretto dei laghi sarebbe un atto assolutamente deleterio per il Novarese. Infatti, le differenze caratteristiche dei territori sono tali per cui quel che va bene per i laghi non va bene per la Bassa o le colline novaresi: anzi, alcuni di quei comuni della nostra provincia che sono nel Distretto più volte hanno manifestato il loro scontento.

Quindi, più che unificare i due consorzi forse si potrebbe pensare di riportare i comuni novaresi nell’Atl. O, piuttosto, lasciare le cose come stanno.

Ma per la Provincia, per chissà quali motivi non è così. E allora il futuro del turismo novarese si presenta grigio, se non nero.

Nella foto, da sinistra Oreste Primatesta e Ivan De Grandis

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here