Le idee dei Lions per pedonalizzare piazza Martiri

Il punto fermo dell’amministrazione novarese per il prossimo futuro è la pedonalizzazione di piazza Martiri, che partirà non appena sarà finito il parcheggio sotterraneo della Curia.

Lo ha confermato nuovamente il sindaco Alessandro Canelli alla presentazione delle idee dei Lions novaresi su come potrà diventare la piazza, ricordando che «in ogni caso non ci sarà il blocco del traffico. In un modo o nell’altro, le auto continueranno a passare, ma non potranno sostare».

In un modo o nell’altro, perché la suggestione del progetto dei Lions ( realizzato dall’architetto Luca Grignola) sta soprattutto nell’interramento dell’asse viario che porta da largo Puccini a largo Costituente, in una trincea che corre 4 metri sotto il livello della piazza, collegata con passaggi pedonali al Castello e a palazzo Venezia.

Lo studio dei Lions prevede una piazza alberata e con fontane a raso per rendere “sociale” un’area ora di sosta, come sottolineato da Rinaldo Arginati, Marco Franzini e Guido Bucciotti.

Così si legge nella relazione tecnica: «La scelta “forte” del progetto consiste nella creazione di una sede viaria ribassata nella quale convogliare il flusso veicolare di attraversamento. Il sedime della piazza risulta così completamente sfruttabile per i pedoni e le biciclette, eliminando conflitti ed interferenze con le autovetture e restituendola ai cittadini. In corrispondenza dell’accesso dalla piazza al parco Allea di San Luca (sul lato est) e dell’accesso al Castello (sul lato sud) sono presenti due ponti pedonali per consentire l’attraversamento della sede viaria. L’area della piazza, così liberata permette la creazione di zone di socializzazione e sosta confortevoli mediante l’inserimento di sedute con alberi per ombreggiamento e fontane a rasoper la mitigazione del fenomeno “isola di calore” nei mesi estivi.Gli arredi, le piante e le fontane a raso sono strategicamente collocati per ottenere degli assi visuali liberi sugli edifici della piazza».

Uguale sistemazione avrà largo Puccini, dove vi sarà l’accesso pedonale al parcheggio della Curia.

«L’obiettivo dell’amministrazione – ha ricordato Canelli – è quello di creare un unicum tra Allea, Castello e piazza Martiri. Ma il vero salto di qualità e la molla che dovrà portare migliaia di turisti in città sono la riorganizzazione delle salite alla Cupola, che ridaranno impulso a tutto il centro storico».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here