L’Università del Piemonte orientale premiata con più fondi dal Ministero

L’Università del Piemonte orientale è la prima in Italia per aumento del Fondo di fuzionamento ordinario stabilito dal Ministero: 1,8 milioni di euro e + 3,92% rispetto al 2018, passando dai 46,7 milioni del 2018 ai 48,5 che percepirà per il corrente anno.

«La performance dell’ateneo – si legge in una nota stampa – deriva da una valutazione positiva in tutte le voci; hanno avuto un peso sostanziale i risultati nelle politiche di reclutamento; nell’autonomia responsabile; nella gestione del Fondo giovani, in particolar modo per la mobilità internazionale e per il tutoraggio; nella gestione del Costo Standard per studente, ovvero la capacità dell’ateneo di incrementare il numero di studenti e la quantità di iscritti “in corso”, tenuto conto della tipologia di studi, delle dimensioni dell’ateneo e dei contesti economici, territoriali e infrastrutturali in cui opera l’università».

«Con grandissima soddisfazione — ha commentato il rettore Gian Carlo Avanzi (nella foto) — prendo atto che l’Upo consolida la sua posizione di ateneo virtuoso nel panorama italiano. Il record è dovuto soprattutto agli alti punteggi raggiunti negli indicatori di merito che hanno determinato un incremento sostanzioso della quota premiale del finanziamento, che si aggiunge a un incremento percentuale altrettanto sostanzioso delle risorse per l’assunzione di personale. Tutto ciò si tradurrà in maggiori servizi agli studenti, in investimenti per didattica e ricerca e in un ulteriore stimolo ai dipartimenti universitari per impiegare al meglio le risorse assegnate».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here