Mara Cagol e le Brigate Rosse sul palcoscenico del Faraggiana

Torna in scena (fiovedì sera oere 21 e venerdì ore 11, al Faraggiana), in un nuovo e contemporaneo allestimento prodotto da LuganoInScena, “Avevo un bel pallone rosso”, indagine sul rapporto di Margherita Cagol – fondatrice delle Brigate Rosse – con suo padre.
Attraverso i dialoghi tra Margherita e suo padre (Francesca Porrini e Andrea Castelli), si racconta la vicenda di una ragazza cattolica nata in una città di montagna, poi diventata una delle fondatrici delle Brigate Rosse. Soprattutto, si delinea il rapporto concreto e drammatico tra un padre e una figlia, segnato da un affetto profondo, nel quale tuttavia la storia e le scelte personali scaveranno un solco terribile.
Carmelo Rifici, dopo 7 anni dal suo debutto, torna a questo testo – vincitore del Premio Riccione 2009, del Premio Golden Graal 2010 e del prestigioso premio Molière per l’allestimento francese – in cui tutto, dai dialoghi ai silenzi, conduce lo spettatore nelle atmosfere degli Anni di Piombo, attraverso un’indagine emozionante dei rapporti familiari. Nello struggente conflitto tra Margherita e suo padre, il pubblico ritrova la stessa aria fredda e vibrante che si respirava durante la burrascosa epoca che dal ‘68 portò alla stagione del terrorismo.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here