Nasce il primo riso arricchito di selenio e iodio

L’hanno chiamato “6+” ed è il primo riso potenziato con selenio e iodio. Il progetto è stato messo a punto nei terreni della tenuta Commenda di Vettignè, di proprietà della famiglia Ceresa, amministratore delegato Roberto Giallombardo; e alla Bigona di Villarboit, un’altra azienda agricola che fa capo alla famiglia del professor Elio Rondanelli, esponente della Medicina italiana, direttore scientifico della Fondazione Policlinico di Monza.

‘’Non si tratta di un prodotto Ogm, ma è frutto di un connubio tra scienza e agricoltura che, escludendo ogni manipolazione genetica, arricchisce il cereale Made in Italy attraverso un metodo fogliare, con due minerali carenti nella nostra alimentazione quotidiana – dicono gli agricoltori – Su una superficie complessiva di 210 ettari, per ora 12 sono stati dedicati al “6+”. Il riso è stato testato sulla varietà Volano, ma si può estendere a tutte le altre e ad altri cereali, ad esempio frumento, orzo, mais, segale. L’applicazione non avviene in laboratorio, ma in campo, senza intervenire all’interno della pianta o del chicco’’.

“6+” è il frutto di una ricerca condotta dalla professoressa Mariangela Rondanelli dell’Università di Pavia, specializzata in endocrinologia, malattie del ricambio e scienza dell’alimentazione, nota per molte pubblicazioni sul rapporto riso-nutrizione; e dal professor Attilio Giacosa, coordinatore scientifico del Dipartimento di gastroenterologia del gruppo sanitario Policlinico di Monza.

Nella foto, Roberto e Luca Giallombardo

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here