Novara, 5 candidati per la poltrona di sindaco

Sono cinque i candidati a sindaco di Novara che si sfideranno nelle prossime elezioni comunali: Alessandro Canelli (sindaco uscente, sostenuto da Lega, Fdi, Forza Italia e Forza Novara); Nicola Fonzo (Pd e Insieme per Novara); Mario Iacopino (5Stelle e Novara in Comune); Sergio De Stasio (Azione) e Paolo Vanoli (Movimento politico Libertas).

Oggi Pd e Lega hanno presentato i propri candidati.

Se il grande favorito è Canelli, Nicola Fonzo lancia comunque la sfida: «Non siamo comparse di una commedia il cui copione è già scritto: ci candidiamo convintamente a governare la città – è stato il proclama – Novara ha bisogno di altro rispetto a questa cinque anni di governo leghista e noi siamo pronti a darglielo». A presentare i candidati (scarica qui la lista Pd), 17 donne e 15 uomini, c’erano il segretario cittadino Cesare Gatti, la segretaria provinciale Ilaria Cornalba, il segretario regionale Paolo Furia e il consigliere regionale Domenico Rossi.

Una lista «aperta al mondo esterno: metà dei candidati non è iscritto al partito» ha detto Cornalba. Una lista con molti “figli o parenti di” che ripresenta tre consiglieri uscenti (Pirovano, Paladini e Allegra).

Nel presentare i candidati, Rossi ha voluto «ringraziare quanto hanno deciso di spendersi per provare a cambiare la città, creando una squadra di persone competenti: dietro a Canelli c’è poco o niente».

In casa Lega (scarica qui l’elenco dei candidati: anche in questo caso, 17 donne e 15 uomini), l’ottimismo è la regola: «In 5 anni abbiamo fatto molto e bene – ha affermato Canelli – Abbiamo impostato una serie di progetti che ora aspettano di essere portati a termine. Ci presentiamo ai cittadini chiedendo altri 5 anni di amministrazione».

A fianco di Canelli, il deputato Marzio Liuni, l’assessore regionale Matteo Marnati e l’ex sindaco ed ex assessore regionale Massimo Giordano.

Sullo sfondo aleggiava però il ‘fantasma’ del possibile sorpasso di Fratelli d’Italia (qui la lista fdi). Ed è stato proprio Massimo Giordano a spiegare che «noi siamo un’altra cosa rispetto a Fdi. Siamo il primo partito, quello del sindaco, e tale vogliamo restare: ognuno stia al suo posto».

Il Movimento5Stelle (scarica qui la lista M5S) presenterà ufficialmente i suoi candidati mercoledì.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here