Novara Calcio, Borghetti al lavoro per rafforzare la squadra

Presentato dal dg Roberto Nespoli, oggi pomeriggio, mercoledì, Mauro Borghetti ha incontrato la stampa, un paio di giorni dopo essere stato nominato ds del Novara Calcio al posto di Orlando Urbano. Elemento determinante nel rilancio del settore giovanile, Borghetti ha già avuto un paio di esperienze (brevissime per altro) come direttore sportivo della prima squadra. Ora lo aspetta un compito davvero difficile: contribuire a sistemare una squadra che fa acqua da molte parti.

Licenziato in estate, Borghetti è sotto contratto fino al 2022 e quando è stato richiamato, seppur in un ruolo diverso, ha risposto “presente”. Il fatto è che l’uomo di fiducia del patron Maurizio Rullo, ovvero Giuseppe Manari, ha l’incarico di direttore tecnico. Come conciliare i due ruoli?

«Non sarà difficile, perché qui si lavora in gruppo – ha detto Borghetti – Ognuno dà il suo contributo di esperienza e qualità e poi si decide». Solo nei prossimi mesi si vedrà se questo modo di operare sarà funzionale o meno: per intanto occorre lavorare sul mercato, per arrivare a coprire quei “buchi” (difensore destro, centrocampista, punta) che stanno affossando il Novara. Borghetti non ha grande esperienza nel ruolo, men che meno Manari «ma non è un problema – spiega Borghetti – perché conta conoscere i giocatori e noi li conosciamo. Tra l’altro, Manari ha una notevole esperienza di scouting».

Borghetti starà molto più vicino alla squadra e andrà, con molta probabilità, anche in panchina. Ma intanto c’è da lavorare per rafforzare una squadra che rischia di finire tra i dilettanti.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here