Novara Calcio, De Salvo: «Chi non se la sente, vada in panchina»

«Sono preoccupato, il che non vuol dire che sia rassegnato o disposto ad arrendermi. Ma sono preoccupato». Così il presidente del Novara Calcio, Massimo De Salvo, nel dopo-partita di Novara-Ternana.

«Sono preoccupato perché vedo una squadra che ogni tanto ricade nei soliti errori, con evidenti problemi mentali quando le cose vanno male – ha aggiunto – Oggi non abbiamo iniziato male ma è bastato il primo gol della Ternana per metterci in crisi; il secondo ci ha uccisi».

E allora è il caso di intervenire: «Bisogna scrollarsi di dosso queste paure incomprensibili, bisogna che i giocatori facciano quello per cui sono messi in campo, che si assumano le loro responsabilità: se qualcuno non se la sente, se ha paura, che si accomodi in panchina».

Mentre fuori dallo stadio un gruppetto di tifosi ha coperto di insulti i giocatori (la cui uscita è stata protetta da un cordone delle forze dell’ordine), in sala stampa Mimmo Di Carlo si è dimostrato fiducioso: «Abbiamo perso una partita in cui noi abbiamo sbagliato i gol (Maniero sullo 0-0 e poi Puscas sullo 0-1) mentre loro hanno segnato. Non credo che qualcuno abbia mostrato limiti caratteriali: se mi accorgo che qualcuno ha paura, non lo schiero. Avessimo vinto oggi, forse avremmo potuto staccare il biglietto-salvezza in anticipo, così dovremo giocarcela fino alla fine».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here