Novità e riduzioni per i contratti d’affitto agevolati

Riduzione di imposta del 25% e aliquota Imu che scende dal 10,60 a 10. Sono questi i due grandi elementi a vantaggio di tutti coloro che dal 29 marzo 2018 – data in cui è stato siglato l’accordo territoriale sui contratti d’affitto agevolati – ne sottoscriveranno uno attenendosi alle linee concordate dai rappresentanti di proprietari e di inquilini.

«Questo accordo territoriale – ha spiegato l’assessore Silvana Moscatelli oggi, martedì, in conferenza stampa – è stato sottoscritto tra le associazioni di categoria. Il ruolo dell’amministrazione è stato quello di coordinamento, confronto, sollecitazione e condivisione con le associazioni. L’amministrazione comunale ha definito, con la delibera di Consiglio dello scorso 27 marzo, la riduzione dell’aliquota Imu (come di sua competenza) e ha fissato alcuni elementi che andranno a vantaggio di coloro che sottoscriveranno un contratto di affitto agevolato. Con questo accordo, si mette in contatto la domanda con l’offerta in un mercato immobiliare che, per colpa della crisi nel settore, vive ancora oggi delle difficoltà che, in questo modo, speriamo di aiutare a superare. Con questo accordo si è voluto guardare alla tranquillità sociale del territorio».

I “nuovi” contratti di affitto agevolati hanno inoltre introdotto il concetto di asseverazione tra i soggetti che devono vigilare sull’applicazione dei canoni previsti per le diverse zone della città e sulla base delle caratteristiche delle abitazioni da affittare.

Valeria Abate

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here