“Ottocento” giovedì al Faraggiana

Giovedì, ore 21, al Teatro Faraggiana andrà in scena “Ottocento”, progetto, elaborazione drammaturgica e interpretazione Elena Bucci e Marco Sgrosso

Dalle note di regia: Giovacchino e Clotilde sono due viaggiatori che scendono da un treno nel cuore della notte per perdersi nella casa misteriosa che ospita personaggi, artisti, scienziati che arrivano dall’Ottocento; in essi si trasformano tornando indietro nel tempo, abitando città, opere e luoghi perduti ora ritrovati.

I testi di Marco Sgrosso sono elaborazioni dai testi classici di autori come Victor Hugo, Emily Dickinson, Emily Bronte, Anton Cechov, Gustave Flaubert, George Sand e Fryderyk Chopin, Charles Baudelaire, Guy de Maupassant, Henrik Ibsen, Nikolaj Vasil’evic Gogol e altri.

I testi di Elena Bucci sono riscritture ispirate ai testi citati o scritture originali.

In questa folle e variegata galleria, ben più affollata di quanto si riesca a dire, abbiamo incontrato anche scie luminose che ci hanno aperto la strada a nuovi lavori, rinnovando la fiducia in quell’apparente e libero caos nel quale il teatro ogni volta ci conduce.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here