Per lo chef Cannavacciuolo esordio sul palcoscenico

Per la prima volta, lo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo sarà su un palcoscenico… a interpretare se stesso. Cannavacciuolo sarà il protagonista di Mettici il cuore (dal titolo di uno dei suoi libri), novità assoluta del format Opera Live Cooking in scena al Teatro Coccia di Novara, domenica alle ore 20.30.

Il soggetto, scritto dal giornalista Luca Baccolini che ha lavorato a quattro mani con il librettista Vincenzo De Vivo, ambienta questa nuova opera nella cucina dello chef che ospita eccezionalmente un ciclo di lezioni a numero chiuso.

Il live cooking è parte integrante di questo spettacolo con la regia di Roberto Recchia e Umberto Spinazzola; la partitura – in cui il melodramma si fonde con i ritmi contemporanei di pop e jazz – è stata composta per l’occasione da Valentino Corvino che salirà anche sul podio per dirigere l’Orchestra del Teatro Coccia. Le scene sono state disegnate da Marco Carella e le luci da Ivan Pastrovicchio.

Cannavacciuolo e Corvino

La struttura drammaturgica dell’opera prevede il “tradizionale” susseguirsi di arie, recitativi, concertati e duetti alternati a momenti parlati dello chef, impegnato in scena nella creazione di un vero e proprio piatto di alta cucina, le sue celebri linguine con calamaretti spillo e salsa di pane di segale.

Le cucine di Cannavacciuolo a Villa Crespi – ristorante due stelle sul lago d’Orta, premiato nelle scorse settimane da Tripadvisor al terzo posto fra i preferiti di tutto il mondo – si sono più volte aperte durante il periodo di prove a team creativo e interpreti per trasferire sulla scena atmosfera e umori reali del “dietro le quinte” di un celebre ristorante.

«E’ un’emozione poter salire sul palcoscenico – ha detto il famoso chef – Quando sono entrato per la prima al bistrot che ho in gestione a fianco del teatro ho pensato: ‘chissà se un giorno riuscirò a salire sul palcoscenico’. E’ un sogno che si realizza. Ma sono anche molto soddisfatto del clima che ho trovato, con giovani cantanti pieni d’entusiasmo e che davvero… ci mettono il cuore».

«Con il progetto Opera Live Cooking – ha spiegatoil direttore Corinne Baroni – il Coccia vuole tracciare una nuova strada multidisciplinare per raggiungere l’obiettivo primario di un teatro di tradizione, cioè stimolare il dialogo, essere luogo di aggregazione e centro di sperimentazione per creare nuove forme di contaminazione dell’opera lirica».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here