Perde i soldi al videopoker, simula rapina, ma viene scoperto

Tutto nasce da una denuncia sporta in Questura per una grave rapina subita la notte di sabato 12 gennaio da C.M., trentenne residente a Novara, che aveva riferito di essere stato avvicinato da tre extracomunitari. Dopo averlo accerchiato e sotto la minaccia di un coltello puntato alla pancia, si erano appropriati del suo portafogli, dell’ orologio e di un anello.

Sin da subito la dinamica, per come era stata raccontata, aveva fatto sorgere sospetti agli uomini della sezione antirapine della Squadra Mobile.

Ora, al termine delle indagini, l’uomo è stato denunciato alla Procura di Novara perché responsabile di simulazione di reato. C.M., in risposta alle numerose contestazioni, ha ammesso di essersi inventato la rapina perché, dopo aver giocato – e perso – ai videopoker il denaro che aveva con sé, non aveva trovato il coraggio di dirlo ai suoi cari.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here