Picchia l’ex moglie, arrestato ucraino

Un ucraino è stato arrestato dagli agenti di una ‘Volante’ per aver colpito a calci e pugni la moglie, connazionale, alla quale era in fase di separazione.

I poliziotti erano intervenuti dopo una segnalazione che avvertiva il 113 del fatto che c’era in corso un’aggressione in baluardo Partigiani, in centro a Novara. Arrivati sul posto gli agenti notavano una donna in stato di shock, che perdeva sangue dal naso e dal labbro e presentava altri segni di percosse all’altezza dello zigomo sinistro. Accanto ad essa era presente un uomo, che confessava di essere stato l’autore delle violenze.

Dagli accertamenti eseguiti emergeva che l’uomo era già stato denunciato dalla moglie per precedenti episodi di violenza e per atti persecutori posti in essere durante il periodo di convivenza. I due si erano nuovamente incontrati a seguito delle continue insistenze dell’uomo per ricucire i rapporti con la moglie e, a fronte dell’ennesimo rifiuto, la colpiva con calci e pugni.

E’ stato arrestato per i reati di atti persecutori e maltrattamenti in famiglia.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here